Nevicate super nella lontana isola di Honsu in Giappone. foto del 05.12.2016

Nevicate copiose, piogge torrenziali e anomalie termiche da capogiro. Reportage fotografico dei primi 8 giorni di Dicembre

Non aprite quella porta, è il titolo di un film del lontano 1974 poi rifatto e riportato al successo nel 2003. NON APRITE QUELLA PORTA ma soprattutto NON SBATTETELA è il consiglio per chi si trova sulla propria casa tutta la neve dell’immagine di copertina oppure, il rischio è di trovarsi seppelliti da metri di neve!

Meteorologicamente parlando, sono stati giorni difficili quelli che ha vissuto il Giappone tra la fine di Novembre e l’inizio di Dicembre. Nevicate favolose si sono succedute in gran parte del Giappone Settentrionale. A Tokyo era da 52 anni che non nevicava nel mese di Novembre e quest’anno l’ha fatto persino con una temperatura che è scesa di molto al di sotto dello zero.

Giovedì 8 Dicembre 2016, Ayder, Turchia. Foto: Mehmet Kurt

La Turchia Nord-Orientale flagellata dalle nevicate. La neve è caduta abbondante fin sul Mar Nero.

Nella foto di Mehmet Kurt la testimonianza dell’abbondante nevicata ad Ayer-Turchia.

Ma la neve non si è limitta a far la sua apparizione, abbondante, in Turchia. Anche sulla Grecia Nord Orientale e sulla Turchia Europea e Bosforo si sono avute nevicate abbondanti. Nella prossima immagine, Florina, Macedonia, Grecia.

Florina, Grecia 08.12.2016

30/40 cm di neve in 24 ore è la media giornaliera delle abbondantissime nevicate che da giorni interessano la penisola di kamchatka. Nevicate che inizio mese paralizzano la circolazione stradale con le auto seppellite da metri di neve, ed intrappolano i locali abitanti nelle proprie abitazioni. Nella prossima foto di seguito Mari Solnze, Sud Kamtchatka 03.12.2016

Penisola di Kamchatka, 03.12.2016

Ancora tanta neve… Dopo le ultime bufere di neve, con il ritorno del sole, splendidi giochi di luci e di ricami di neve nella Russia Europea Centro-Orientale. Nella prossima foto Perm, Russia. Foto: Vladimir Chuprikov.

Perm, Russia. Foto: Vladimir Chuprikov

Ma il maltempo con grandi nevicate non ha interessato soltanto Russia, Giappone, Asia Orientale e Romania-Polonia ma anche gli Stati Uniti d’America. Una importante colata gelida Artico-Polare interessa l’intero settore Nord Occidentale del Nord America fin sugli stati Nord Occidentali degli USA, con gelo e neve. Nella prossima immagine Bismark, ieri 8 Dicembre 2016, nel North Dakota. Foto di Jessica Williams.

Bismark-North Dakota 08.12.2016-foto Jessica Williams

Oltre alle abbondanti nevicate, nell’ultima settimana si sono avute anche piogge alluvionali in Spagna e Sicilia. Di seguito le immagini degli allagamenti del 4 Dicembre a Malaga (ESP) e del 6 Dicembre in Sicilia.

Malaga-Spagna-04.12.2016-foto-weatherpablo
Augusta-Sicilia-06.12.2016-foto Meteonetwork forum

E chiudiamo con le anomalie termiche che, in Europa sono giunte con l’ennesimo Anticiclone Africano che pompa aria calda dall’Equatore verso la porzione di Oceano Atlantico che costeggia il Sahara Tropicale e poi risale a Nord fin sull’intera Francia, attraverso la Penisola Iberica per poi gettarsi sulle Alpi ed Italia. Le due prossime foto ci mostrano le anomalie termiche del 3 di Dicembre e quelle previste per il giorno 11 Dicembre 2016.

Come si può notare nella prima delle due mappe, da tropicaltidbits.com, freddo, gelo e anomalie termiche negative fino ad oltre 10°C interessavano il 3 di Dicembre la Turchia, il Caucaso, il Medio Oriente e… anche l’Africa Nord Occidentale. Per trovare gelo ed anomalie termiche negative in Europa occorreva spingersi molto a Nord sulla Lapponia e sulla Russia Europea Orientale.

Nei prossimi giorni il caldo è previsto attenuarsi quasi ovunque ma, tra i paesi Alpini, Nord Italia, valle del Danubio, Balcani e Carpazi le anomalie termiche rimarranno ancora ben positive con valori estremi fino a +12/14°C in più rispetto alla norma del periodo. Fonte mappa: pivotalweather.com.

Anomalie Termiche, 3 Dicembre 2016
Anomalie Termiche 11.12.2016

Per avere un considerevole raffreddamento del continente Europeo occorrerà attendere almeno fino al 15/16 Dicembre quando una colata d’aria fredda Continentale potrebbe spingersi dall’Est Europeo fin sull’Adriatico e forse anche fin sul Tirreno ed Italia Nord Occidentale. Per scoprire se il freddo giungerà o no vi rimandiamo alla pagina METEO con le nostre previsioni del tempo per il Nord Ovest italiano, aggiornate tutte le mattine.

www.trivero-italy.com/meteo

VAI NELLA PAGINA METEO CON LE SEGNALAZIONI, MAPPE METEO, PREVISIONI, TEMPERATURE MINIME E MASSIME DEI CAPOLUOGHI DEL PIEMONTE E MOLTE LOCALITA’ DEL PIEMONTE SETTENTRIONALE.





 

TRIVERO-ITALY.COM - Funghi, Meteo, Scienze e Natura
www.trivero-italy.com