Dove e quanto è piovuto in Piemonte-Liguria-Lombardia e Val d’Aosta da inizio Agosto a Ferragosto 2017

Tutti gli accumuli di pioggia, della prima metà di Agosto 2017. Dov’è piovuto e dove no

1ANALISI METEO
PIOGGIA AGOSTO 2017

La prima quindicina di Agosto è stata davvero singolare. Prima il caldo record portato dalla Bolla Calda Africana e dell’Anticiclone Lucifero (descritto in questo articolo), poi il freddo fuori stagione con la neve sulle Alpi e le temperature in caduta libera (reportage fotografico con le immagini delle Alpi innevate in questo articolo).

Il mondo dei cercatori di funghi o “Fungiatt” è ora in gran fermento perchè, dal più e dal meno, tra Piemonte, alta Lombardia e Val d’Aosta, dopo che “Lucifero” è ritornato sui suoi passi tra Mediterraneo e Nord Africa, sono arrivate piogge che, in molti casi hanno persino ripianato il deficit pluviometrico dell’intero mese di Luglio.

Ora sono attese le tanto agognate buttate di funghi, in particolar modo dei ricercatissimi Boleti. Va però detto che l’arrivo della Depressione Artica ha in qualche modo danneggiato i boschi e relativi Miceli tra grandine, pioggia fredda, ma soprattutto nubifragi che spesso hanno provocato erosione della lettiera di foglie o aghi di abete.

Nonostante le abbondantissime piogge cadute, in molti casi, il duro strato di humus compattato dal caldo estremo con siccità elevatissima, ha impedito all’acqua piovana di penetrare nel terreno portando il dovuto beneficio. Al contrario, la pioggia a contatto con lo strato si terreno impermeabilizzato dalle bolle calde africane, ha provocato rapidissimo dilavamento della pioggia che, spesso, ha provocato estemporanee dighe d’acqua, create dal deposito di fogliame che, a sua volta ha creato altre dighe che, con effetto domino, hanno strappato dal suolo humus e lettiera, ivi inclui Miceli ed Ife.

Prima che i Miceli danneggiati dai nubifragi si possano rigenerare ci vorrà molto più tempo del previsto. Succederà perciò che in molte aree, le abbondanti piogge NON andranno di pari passo con le attesissime buttate, anzi più pioggia caduta potrebbe significare maggior insistenza ed intensità dei nubifragi con relativi maggiori danni al sottobosco.

Le piogge recenti sono state abbondantissime dal Canavese Orientale alla Val d’Aosta, Biellese, Sesia, Vco e Laghi, incluse alcune altre aree della Lombardia Settentrionale tra le provincie di Sondrio e Bergamo. E’ piovuto invece molto meno a Sud del Po dove tuttavia è terminata, temporaneamente, la siccità estrema di Giugno e Luglio.

E’ finalmente piovuto al Bric Berton di Ponzone nell’alto Alessandrino. Rovesci di pioggia sono giunti anche ad Asti, Alessandria e rispettive province, ma in quantità ancora modesta. Qualche pioggia in più su alcune aree del Cuneese mentre tra Appennino e Liguria è piovuto decisamente meno con rovesci circoscritti e più intensi al confine tra le province di Genova e La Spezia o tra Liguria ed Emilia.

PIOGGE IN LIGURIA. PRIMA QUINDICINA DI AGOSTO

In Liguria si sono registrati pochissimi accumuli degni di nota e prossimi ai 100 millimetri.

  • La stazione Meteo di Ortonovo in provincia di La Spezia – ma prossima al confine con la Toscana – ha registrato il massimo accumulo regionale di 229 millimetri con accumulo annuale di 915 mm. Mosca bianca in un contesto regionale altamente siccitoso.
  • Pietranera, località Appenninica nell’alta valle Trebbia – al confine col Piacentino ma in provincia di Genova – ha totalizzato un accumulo di pioggia mensile pari a 108 millimetri.
  • Segue a ruota, Belpiano in provincia di Genova a 500 mt d’altezza- sempre al confine con l’Emilia – qua l’accumulo massimo mensile è stato di 95 millimetri.
  • Gorreto – in provincia di Genova 525 mt, prossima al confine con l’Emilia ha totalizzato 79 millimetri.
  • Sopra i 50 mm soltanto Loco di Rovegno, alta Val Trebbia ma in provincia di Genova, con 56.2 mm mensili e Mezzanego-GE, entroterra di Chiavari-Lavagna, nel Parco Regionale dell’Aveto con 51 millimetri.
  • Nel resto della Liguria accumuli irrisori e da pesante siccità. Non oltre i 15/17 nell’entroterra Genovese/Savonese. Non oltre i 13/14 tra Savonese-Valle del Centa di Albenga. Attorno allo zero nell’Imperiense, prossimi allo zero lungo le coste Spezzine con accumuli attorno ai 10/15 mm nella valle del Vara-Magra ma fino a 40 mm al confine tra Spezzino ed Emilia.

PIOGGE IN VAL D’AOSTA. PRIMA QUINDICINA DI AGOSTO

In Val d’Aosta finalmente è piovuto discretamente. Piogge diffuse, anche se spesso blande, in tutta la regione con prevedibili maggiori accumuli in montagna e minori accumuli nei fondovalle. La fase climatica con le piogge maggiori, ovviamente si è avuta durante la fase temporalesca dall’8 all’11 di Agosto. Questi gli accumuli maggiori registrati in regione nella prima metà del mese:

137.2 Valtournenche Breuil Cervinia
126.4 Champorcher Chardonney
111.8 Gressoney-St.-Jean Weissmatten
106.6 Saint-Vincent
98.4 Gressoney-La-Trinité Elsebode
92.2 Alyas Alpe Aventine
88.6 Brusson Extrapieraz
82.6 Lillianes
80.2 Chamois Lac de Lou
78.6 Pontey Ponte Dora
75.2 Verrès
76.2 Issime
70.4 Ollmont
68.2 Fénis Clavalité + Pontboset Fournier
65.8 Hône Ponte Dora
59.0 Bard Albard
55.0 Jovençan Pompiod
50.0 Cogne Lillaz
49.4 La Thuille – La Grande Tête
48.8 Gressan Pila-Leiss
47.8 Valgrisanche Menthieu
47.2 Avier Chamerçon
45.2 Saint-Rhémy-en-Bosses Crévacol
44.6 Courmayeur Dolonne
44.4 Valsavarenche Orvielle
44.0 Saint Denis Raffort
42.8 La Thuille Foillex + Pré Saint Didier
42.2 Rhêmes-Notre-Dame Chanavey
42.0 Morgex
40.0 Aymavilles
39.6 Bionaz Moulin
38.2 Rhêmes-Saint-George
37.4 Nus Osservatorio Saint Barthélemy
32.4 Quart Ollignan
31.8 Pollein
30.2 Saint-Christophe
27.6 Villeneuve S.R. Saint-Nicolas
26.4 Valpelline Chosoz
25.0 Roisan Preyl

PIOGGE IN LOMBARDIA, PRIMA QUINDICINA DI AGOSTO

In Lombardia è piovuto discretamente bene sulle zone Alpine, meno su quelle Prealpine e ancor meno al piano con siccità estrema in bassa Pianura Padana. Poche isole felici con piogge accettabili al piano esclusivamente nelle province di Milano e nel Bresciano. Per il resto secco e tanto caldo. Nonostante le buone piogge cadute sulle aree montane Occidentali e Centrali della Lombardia, nei settori Est è piovuto molto meno. Ecco gli accumuli migliori – sopra i 100 millimetri – fino a metà Agosto:

165.6 Oliveto Lario-LC
161.0 Chiavenna-SO
153.7 Valdobbiadene-BG
153.2 Perledo-LC
151.6 Loveno di Menaggio-CO
145.3 Saviore dell’Adamello-BS
144.5 Civo-SO
137.7 Bellano-CO
137.2 Campodolcino-SO
136.1 Valbondione-BG
128.5 Gravedona-CO
128.0 Andalo Valtellino-SO
127.3 Madesimo-SO
127.0 Campo Tartano-SO
126.0 Gera Lario-CO
124.7 Dongo-CO
122.7 Rasura-SO
120.4 Tronzano Lago Maggiore-VA
119.9 Talamona-SO
114.8 Novae Mezzola-SO
114.0 Esine-BS
113.5 Albiolo-CO
112.8 Bellano-LC
110.5 Magasa-BS
106.4 Maccagno-VA
105.9 Mandello Lario-LC
105.7 Spiazzi di Gromo-BG
104.9 Ardenno-SO
101.6 Branzi-BG + Montagna in Valtellina-SO
101.3 Abbadia Lariana-LC
100.3 Sondrio

Da segnalare che l’intera area padana inferiore dalla Provincia di Pavia al Mantonvano registra accumuli di pioggia ovunque irrisori ed inferiori ai 10 mm. In molte località della zona non è mai piovuto nei primi quindici giorni di Agosto. Meno di 1 millimetro è caduto a Zeccone-PV, Carpiano-MI, Melegnano-MI, Casalmaggiore-Cr, Guidizzolo-MN, Poggio Rusco-MN, Suzzara-MN, Pomponesco-MN, Broni-PV, Spessa Po-PV, Gorgo di S. Benedetto Po-MN, Soresina-Cr, Mantova e Gambarana-PV.

Le località montane con il minor accumulo di pioggia sono in provincia Orientale di Sondrio e sono: Sondalo con soli 45 mm, Sant’Agata con 58 mm, Santa Caterina Valfurva e Livigno con 64 mm, Tirano con 65 mm, Cespina Valdisotto e Castionetto di Chiuro con 68 mm. Anche nelle Orobie Meridianali si sono registrati accumuli di pioggia spesso compresi tra i 40 ed i 70 millimetri.

Di seguito, nella pagina successiva TUTTI gli accumuli delle stazionei Meteo Arpa Piemonte, divisi per province. CLICCA SU NEXT per continuare la lettura oppure

clicca qua per aprire, contemporaneamente, anche la pagina della pioggia del Piemonte.
Back